Thermokey - Médipôle de koutio health center - Dumbéa - New caledonia - 12 Dry Coolers
Caratteristiche

MÉDIPÔLE DE KOUTIO HEALTH CENTER – DUMBÉA – NEW CALEDONIA
12 Dry Coolers con specifiche caratteristiche

ThermoKey come soluzione per una importante climatizzazione in Nuova Caledonia.

Médipôle de Koutio è un polo sanitario nel comune di Dumbéa, in Nuova Caledonia, che raggruppa le attività di 4 siti in un unico spazio di 90.000 mq.
ThermoKey ha partecipato alla realizzazione dell’impianto di climatizzazione del complesso Médipôle de Koutio, avviato nel 2015, fornendo 12 drycooler per il condizionamento dell’intero ospedale e seguendo una serie di specifiche per soddisfare le esigenze di questa particolare installazione:

  • per resistere all’aggressività dell’ambiente vicino al mare, i Dry Cooler hanno lo scambiatore con alette preverniciate con doppio strato di vernice epossidica;
  • per soddisfare la richiesta di bassi consumi elettrici (36,2 kW a macchina) sono stati utilizzati Ventilatori EC (brushless) ad alta efficienza e lunga durabilità;
  • per rispettare la destinazione d’uso dell’edificio (un ospedale) è stato mantenuto un basso livello sonoro: 108dB(A) di potenza sonora totale in un impianto di 13.056 kW da smaltire, grazie all’utilizzo di ventilatori elettronici;
  • per evitare il formarsi di acqua piovana stagnante (che può causare legionella, febbre dengue e altre malattie) ThermoKey ha ridisegnato le macchine evitando tutte le parti concave e fornendo viti e bulloni idonei;
  • per una maggiore efficienza in presenza di carichi flessionali, sono state fornite le travi IPE in acciaio galvanizzato a caldo tipo HEB200 ad ali larghe e parallele, con una maggiore rigidezza flessionale.

Infine, ThermoKey ha eseguito il FAT test – test finale di verifica a conferma dei requisiti di specifica e di contratto, in presenza del cliente, il quale ha potuto:

  • verificare visivamente ed ispezionare le unità;
  • verificare il livello sonoro al numero di giri indicato nella scheda tecnica;
  • assistere al test elettrico su un dry cooler con verifica delle intensità con punti di lavoro diversi;
  • frequentare un breve “Corso” sul funzionamento della regolazione;